Design - 04.02.2020

E’ nato il nuovo sito Synapsy. Un aggregatore di contenuti vivi.

Minimale, immersivo, dinamico, coinvolgente. In un aggettivo: “vivo”. Il sito web Synapsy va oltre un restyling di grande effetto e si ripropone con l’obiettivo di rimarcare, anche online, il posizionamento dell’agenzia “From Live to Life”.

L’intento stategico è chiaro: presidiare il web con un’identità più chiara e distintiva, con un’attitude che si muove tra il mondo degli eventi e quello della comunicazione. Non parliamo solo di una User Interface di forte appeal visivo, definita sulla sintesi e il dinamismo, il movimento, il total look, il contrasto cromatico, il connubio di linguaggi e contenuti multimediali.
Quello che rende davvero “live” il nostro sito, è la definizione di una nuova User Experience. Semplice, intuitiva, fluida, empatica, che segue le stesse dinamiche dei nostri eventi e progetti di comunicazione, offrendo all’utente, esattamente come nei momenti offline, la possibilità di spaziare, muoversi, interagire, condividere, emozionarsi.

Una piattaforma organica, in continuo rinnovamento. Anche in real time.

Oltre a presentare un sempre più ricco showreel e case history spettacolari, le skill e i profili delle risorse, il sito offre una proposta di web engagement, non solo presentando i progetti ma
rilasciando informazioni, news, curiosità sul mondo degli eventi e della comunicazione e oltre.
Non solo una vetrina ma un baricentro strategico, dove grazie a proposte di contenuti interessanti, di qualità e originali, è possibile incrementarne la visibilità e il traffico dell’utenza, non solo quella già fidelizzata ma anche di un target più ampio e trasversale.

Come nasce un sito “Live”?

Un sito che propone contenuti vivi nasce dalla vitalità di progettisti dinamici, non solo skillati. Ecco il percorso che ha dato vita a quello che stai leggendo e stai guardando. Si parte naturalmente da un pensiero, o meglio, più pensieri.

CARTA E MATITA

Sembra anacronismo ma anche le tecnologie più evolute nascono su un foglio bianco. Qui i primi sketch hanno definito una panoramica per definire i layout delle pagine, settare la scelta cromatica, gli spazi per l’info-design, le idee per i movimenti, le idee per le forme e le icone

DIGITALIZZAZIONE

Poi si passa alla digitalizzazione dei layout cartacei trasformandoli in wireframe efficaci. Qui il lato del progettista prende spazio sulla creatività, per definire un impianto strutturato con logica, capacità tecnica e coerenza con le gerarchie di fruizione.

Wireframe semplice
Prototipazione

UI/UX

E’ il momento di dare appeal visivo e definire un’esperienza di navigazione efficace. L’immagine è in linea con l’identità di Synapsy. Il “Dress code” in total look nero dà forza ai colori e alle sequenze esplosive dei video, e poi key words che fanno da contrasto e bucano lo schermo, forme geometriche stilizzate in movimento.

Un impianto visivo impattante che nasce con un approccio “mobile first”, che definisce l’interfaccia partendo dalle logiche e dai format dei dispositivi mobili.

Intuitività e fluidità, non solo nella percezione visiva ma anche nell’esperienza di fruizione ed esplorazione dei contenuti da parte dell’utente. Un incipit in home page che lo porta subito dentro la piattaforma e lo coinvolge, esattamente come nei progetti offline.

MAG

Fidelizzazione ed engagement degli utenti sono delegati alla sezione “News”, un mini portale all’interno del sito dove vive una proposta di articoli in continuo rinnovamento. Non solo la presentazione dei progetti ma anche la proposizione e condivisione di contenuti, con un taglio redazionale e in magazine style, che spaziano tra mondi affini agli eventi e alla comunicazione: il cinema, la musica, l’arte, il design, l’arte, i viaggi, l’high-tech.